CANTINA

cantina-1

Costruita sotto il livello del terreno sfrutta la temperatura stabile e l’isolamento naturale per mantenere costante la temperatura lungo tutto l’arco dell’anno.
La trasformazione di vinificazione è tecnologicamente all’avanguardia per esaltare le caratteristiche organolettiche dei vitigni tipici del nostro territorio.

Effettuando una selezione di raccolta, le uve sono raccolte a mano in casse da 10 Kg circa e portate immediatamente in cantina dove vengono messe a lenta refrigerazione a 10°c per 16/18 ore. Col nastro trasportatore, i grappoli vengono condotti integri nella pressa pneumatica, in precedenza saturata per evitare l’ossidazione delle uve in tutte le fasi di spremitura. Il mosto fiore ottenuto (circa il 60% del peso dell’uva), viene fatto scendere in cantina nei serbatoi per caduta naturale, per non subire uno stress da parte delle pompe.

cantina-2In una fase successiva, questo mosto viene messo a decantare a 0° C di temperatura per circa 24/36 ore, ottenendo una decantazione termica importante dove tutte le parti non nobili si depositano dandoci la possibilità di prelevare ed avviare la fermentazione alcolica solamente dei mosti puliti in acciaio termo controllato. Utilizziamo serbatoi in acciaio inox di piccole dimensioni per tenere separate le diverse tipologie di prodotto ottenuto a seconda delle caratteristiche  (altitudine, esposizione, natura del terreno, clone, forma di allevamento, epoca di raccolta delle uve, ecc. ecc.); così da poter avere una tracciabilità di ogni serbatoio corrispondente ad una specifica zona del vigneto dove profumi ed aromi si differenziano. Questo per quanto riguarda la gran parte dei vini prodotti.
La fermentazione della riserva avviene invece, come antiche tecniche ci insegnano, direttamente in Barrique di rovere francese dove rimarrà per 12 mesi; cullando i mosti arricchiti di fecce fini tramite Bâtonnage ripetitivi dopo la fermentazione alcolica.